Dio e il nostro lavoro 

 

 

 

                                                                            


 

Un grande chirurgo aveva un’abitudine particolare, prima di ogni operazione si recava nella stanza del paziente che doveva subire l’intervento, solo per pochi minuti e poi usciva.

Visto che era considerato uno dei migliori medici del paese per la sua abilità e per essere sempre riuscito a salvare vite umane, uno degli aspiranti medici, il più giovane, gli domandò se quell’abitudine che aveva, era importante per il successo dell’operazione.

La risposta fu immediata: “Si, nella mia vita esiste una grande relazione di fede. Prima di qualunque intervento, chiedo al più Grande Chirurgo che esista, di assistermi e di stare con me guidandomi nel mio lavoro.

Ci sono pazienti che sono in condizioni disperate e non so cosa fare, per questo chiedo a Dio di darmi la lucidità e la

 forza necessaria per andare avanti.

Appena glieLo chiedo,Lui mi dà una forza soprannaturale, per questo non comincio mai un’operazione, se prima non ho contattato il mio Superiore.

 

Questo medico, tuttora, viene soprannominato……………

.…..….. “il Medico che lavora con Dio”……………

 

1   Che posto abbiamo dato a Dio nella nostra vita, nel nostro lavoro e nelle nostre decisioni?             

 

2   Crediamo di poterci autogestire credendo di avere le forze necessarie, o riconosciamo che abbiamo bisogno

      della   mano Potente di Dio?

 

3    Vogliamo che il nostro lavoro sia prospero e benedetto?

 

4    Vuoi che i tuoi amici, vedano in te qualcosa di diverso?

 

 

Lodare e rispettare Dio, non vuol dire solo pregarlo, ma anche chiedere il Suo intervento nelle nostre decisioni, in modo che gli altri possano vedere la differenza!!....